Dobbiamo iniziare tutti a pensare alla cultura come ad un bene essenziale, parte integrante della formazione di ogni singolo individuo, una cultura senza partiti, senza  sinistra, destra oppure centro. Oggi giorno questo basilare principio non è rispettato e lo possiamo vedere nella gestione della Fondazione Teatri delle Dolomiti, situazione che ha portato il Movimento 5 Stelle a non firmare la lettera aperta proposta da altri candidati, ma a continuare la strada che porta la politica verso il rispetto dei beni essenziali, tra i quali fondamentale è la cultura. Continua >