La Questione Energetica occupa da sempre una posizione di primo piano nell’economia e nello sviluppo, sia a livello nazionale che mondiale. L’attuale situazione energetica mondiale è caratterizzata dall’inevitabile esaurimento delle fonti di energia fossile ed inquinante. Dal 1970 il consumo di energia a livello mondiale è raddoppiato e si calcola che triplicherà fino al 2030. Con l’attuale trend le riserve fossili saranno in grado di soddisfare le richieste per i prossimi 50, al massimo 70 anni. Gli elevati prezzi dell’ energia e la crescente concentrazione del gas serra CO2 nell’atmosfera impongono una riduzione drastica dell’utilizzo di energia di origine fossile. A tal proposito, la Comunità Europea impone obiettivi ambiziosi quali la riduzione del 20% del consumo di energia fossile e l’incremento, sempre del 20%, della quota di energie pulite e rinnovabili; tutto entro il 2020.
Per raggiungere tali obiettivi esiste un’ unica strategia, che prevede l’aumento dell’efficienza energetica e lo sviluppo delle energie rinnovabili con conseguente riduzione dei consumi di combustibili fossili ed inquinanti.

Il Movimento 5 Stelle di Belluno, ritenendo che lo “Sviluppo Energetico Sostenibile” non sia più solo un sogno ma che divenga realtà, darà un contributo al raggiungimento di tali obiettivi, elaborando un “Piano Energetico Comunale” che prevede interventi mirati:

1. Riqualificare energeticamente gli edifici pubblici e privati. Per quelli privati utilizzando incentivi vari, ad esempio la riduzione degli oneri. Per noi il risparmio energetico è, utilizzando una metafora, “il primo combustibile pulito”. L’obiettivo è di ridurre, in un breve periodo, il consumo energetico del patrimonio comunale del 15%.

2. Incentivare, per le nuove costruzioni, il raggiungimento della classe energetica A, andando oltre i limiti di legge imposti dalla normativa nazionale (classe C), in particolare tramite la progettazione di impianti di riscaldamento geotermici a bassissima temperatura, eliminando così per sempre l’uso del gas, delle caldaie e delle canne fumarie nelle nostre case.

3. Incentivare la produzione distribuita delle fonti di energia rinnovabile (solare termico, fotovoltaico, mini eolico, biomassa, geotermia) pubblica e privata, attraverso la riduzione degli oneri e la diffusione di Gruppi d’Acquisto Solidale.

4. Realizzare una cartografia tematica per la mappatura delle zone idonee alla costruzione di impianti geotermici a bassissima temperatura.

5. Sostituire progressivamente l’illuminazione pubblica tradizionale con quella a LED (a bassissimo consumo energetico) e possibilmente alimentata da pannello fotovoltaico.

6. Istituire un Ufficio Comunale abilitato alla verifica della classe energetica effettiva degli edifici in costruzione e in ristrutturazione.

7. Istituire un Ufficio Comunale, aperto ai cittadini, per la consulenza tecnica sulla detrazione al 55% per gli interventi energetici degli edifici privati, che molto probabilmente verrà stabilizzata definitivamente dal 2013. (nuovo punto non presente nel programma ufficiale)

8. Sensibilizzare tramite una campagna di educazione energetica i cittadini e in particolare i giovani attraverso le istituzioni scolastiche.

Questo è il nostro piano energetico, ambizioso, complesso ma obbligatorio per la salute e il futuro dei nostri figli e che soprattutto si autososterrà con il conseguente e proficuo risparmio economico annuale. Esso è contenuto nel programma del Movimento 5 Stelle di Belluno ed è visibile nel sito www.belluno5stelle.it

Andrea Lanari
Candidato Sindaco-Portavoce del Movimento 5 Stelle del Comune di Belluno.