scuolabus

Ancora una volta una gara di appalto del Comune sta creando non pochi problemi. Infatti con la sentenza 1289 del 23/11/2016 il TAR del Veneto ha rilevato una scorretta procedura nella gara di affidamento del servizio di scuolabus in quanto la Ditta aggiudicataria non possedeva i requisiti previsti dal bando di gara.

Senza voler rinvangare precedenti simili non possiamo non rilevare che tali errori procedurali si ripetono con una preoccupante frequenza e avvalorano una sfiducia nelle capacità amministrative della macchina comunale.

Pertanto, fortemente preoccupati da tali situazioni, abbiamo espresso le nostre inquietudini nell’ultimo Consiglio Comunale (30/11 u.s.) presentando una “domanda di attualità”;considerato che le risposte fornite dal Sindaco non sono state soddisfacenti e non hanno dissipato i nostri dubbi,la stessa è domanda è stata trasformata in “interrogazione” sperando di avere una risposta più chiara e puntuale.

  • In sintesi quello che vorremmo ci venisse chiarito ed assicurato è:
    se il Comune sia in grado di garantire il servizio di scuolabus fino alla fine dell’anno scolastico in corso;
  • quanto peserà sulle casse comunali questo contenzioso davanti al Consiglio di Stato,strada ormai obbligata per poter proseguire il servizio considerata la sentenza del TAR.

Come da ormai 5 anni a questa parte, sarà nostro impegno seguire gli sviluppi di questo ennesimo episodio di cattiva amministrazione e informare puntualmente la cittadinanza.

 

P.S. La buona politica è anche frutto di partecipazione; chi ha veramente  a cuore le vicende del nostro comune e vuole dare il suo contributo è sempre il benvenuto e lo aspettiamo tutti i lunedì sera alle 20,30 in via Col di Lana 40.