Ci è arrivata una segnalazione relativa a questo servizio da lungo tempo ormai, a Belluno, inattivo.

la biblioteca di Belluno è un servizio che l’amministrazione offre al cittadino in cambio delle tasse che chiede, ma anche questa dovrebbe funzionare al meglio. Non credo che una biblioteca piena di libri (e DVD) ma praticamente sempre chiusa si possa considerare un servizio.

Abbiamo presentato questa interrogazione all’assessore:

Considerato
che il servizio di prestito interbibliotecario quando era in funzione forniva un servizio ai cittadini tale da impegnare una persona per mezza giornata
che da ormai lungo tempo tale servizio risulta sospeso e per giunta a tempo indeterminato
che tuttora vi sono continue richieste da parte della cittadinanza di poter usufruire di tale servizio
che il prestito alle biblioteche della provincia ha un costo di trasporto pari a zero e che tale prestito può essere richiesto dagli utenti in piena autonomia.
Rilevato
che le sale di lettura della biblioteca, nelle poche ore di apertura, risultano sempre gremite di studenti.
Si chiede
se sia intenzione di quest’amministrazione trovare in tempi brevi una soluzione per riattivare il servizio soppresso se non in forma totale almeno, in tempi brevi, in una forma ridotta al territorio provinciale;
se l’amministrazione stia considerando l’apertura, con orario più ampio, di sale di lettura per gli studenti bellunesi, magari anche delle stesse sale della biblioteca, lasciando eventualmente in alcuni orari chiuso il servizio di prestito libri;
se l’amministrazione stia valutando una soluzione per ampliare l’orario di servizio della biblioteca pubblica in tempi ragionevoli;
quali siano i tempi che quest’amministrazione si è imposta per risolvere i problemi sopra enunciati.

Al prossimo consiglio comunale dovremmo ricevere una risposta.