Chi siamo

Siamo un gruppo di cittadini bellunesi che ha deciso di dedicare parte del proprio tempo per migliorare  la nostra città e il nostro territorio, cercando di approfondire ed applicare alla realtà locale temi spesso proposti dal blog di Beppe Grillo.

Il nostro è un MoVimento, non un partito;a differenza degli altri, noi non prendiamo ordini da alcuna sede centrale e da nessuno staff direttivo, ma ci limitiamo a scambiare idee ed esperienze con persone come noi che si sono riunite in altre città d’Italia con gli stessi obiettivi.

Il MoVimento non è un partito gerarchico, ma una rete di punti di vista, di riflessioni e di esperienze che, grazie all’impegno di tutti, persegue il bene della collettività.

Il MoVimento si è sottratto alla logica dei partiti, dove il cittadino conta zero e viene interpellato solamente al momento di tracciare una croce sulla scheda di voto elettorale.

Il MoVimento è basato sul principio della democrazia partecipativa e della totale trasparenza. Non ci sono né gerarchie né selezioni, non abbiamo precedenti penali e non siamo iscritti a nessun partito, poiché nessuno di essi ci rappresenta.

Nel corso di questi anni, infatti, abbiamo potuto appurare quanto l’intera classe politica, a destra come a sinistra, sia realmente poco interessata a risolvere le problematiche reali dei cittadini e che sia divenuta ormai solo una casta autoreferenziale che usa strumentalmente la propria posizione di potere.

In questo Movimento convergono persone mosse da passioni diverse:chi crede nella legalità come valore fondante di una repubblica e non sopporta più di vederla umiliata da mafiosi e prepotenti, chi ritiene urgente correre ai ripari di fronte al disastro ambientale e ha fiducia nelle proposte che sono emerse in questi anni per la salvaguardia del territorio, chi pensa che la democrazia sia andata convertendosi in un sistema totalitario ogni giorno più ostile alla libertà, chi pensa sia necessaria una profonda rivoluzione culturale.

Ma tutti ci ritroviamo uniti nella convinzione che non vi sarà cambiamento finché ciascuno non prenderà l’azione politica nelle sue mani.

E’ necessaria quindi una presa di coscienza e di posizione chiara: o la cittadinanza si riavvicina alla politica per controllarla e si propone di gestirla in modo partecipativo oppure nessun cambio di rotta auspicato avverrà.

Chi può difendere lo Stato se non i cittadini stessi? Per difendersi costruttivamente è necessaria, oltre ad una continua informazione e formazione dei cittadini, la proposizione, attraverso liste civiche locali, di un nuovo modo partecipativo, a rete, di fare politica.

Il MoVimento 5 stelle è nato proprio per questo: proporre corrette e sostenibili pratiche di amministrazione che incorporino le idee, le esperienze ed i bisogni dei cittadini.

Il Movimento siamo tutti noi, siete voi, cittadini non iscritti a partiti, incensurati, con voglia di cambiare lo status quo.

Noi vogliamo che la Politica viva soprattutto fuori dai palazzi, in ogni strada, in ogni piazza, nella “rete”, che non è solo il web, ma un insieme di diversi legami sociali, un intreccio di esperienze, di persone che si relazionano, si confrontano, si scambiano opinioni e progettano insieme il loro futuro. Politica con la P maiuscola.

A differenza dei partiti che ritengono che per cambiare le cose occorra cambiare le leggi, noi crediamo che sia più efficace cambiare prima la cultura dominante; un processo più lungo e più complicato.Un popolo formato da un maggior numero possibile di cittadini onesti correttamente informati e partecipi della vita pubblica  è il migliore antidoto contro la presenza di governanti corrotti.

Per questo anche noi intendiamo mettere la nostra energia a disposizione di tutti quelli che vivono in questa territorioe che, proprio come noi, sono stanchi di essere ridotti al silenzio e all’impotenza.

Ci sorregge la fiducia che tantissimi italiani sono animati da principi simili ai nostri e sono pronti a ribellarsi alla casta.

Il nostro obiettivo principale sono le elezioni comunali in alcune delle nostre città, in particolare a Feltre e a Belluno. I nostri eletti saranno gli “occhi pubblici” sulla politica privatizzata e i portavoce di un dibattito sul territorio che sarà nostra cura raccogliere e stimolare su tutti gli aspetti.

Per fare tutto questo è sufficiente partecipare alle nostre attività. Tutti i partecipanti sono importanti: uno vale uno. La strada è lunga, ma tutti insieme possiamo farcela. Di sicuro loro non mollerranno mai, noi neppure.

 

I nostri Valori

  • Il cittadino al centro della vita politica e delle decisioni pubbliche
  • La salute di tutti e la tutela dell’ambiente intesi come bene comune irrinunciabile
  • La trasparenza nella gestione della cosa pubblica e nei rapporti con i cittadini
  • La democrazia diretta per coinvolgere tutti nelle decisioni e come antidoto ad ogni forma di emarginazione e di violenza: uno vale (davvero) uno
  • La corretta informazione come fondamento della libertà di decidere
  • La centralità dei valori quali il rispetto, il confronto e l’onestà

I nostri candidati

  • Non appartengono a nessun partito e non hanno svolto in precedenza più di un incarico amministrativo a qualsiasi livello
  • Sono incensurati
  • Risiedono all’interno del territorio di riferimento per le elezioni
  • Renderanno pubblici tutti gli elementi perché si possa verificare che non agiranno mai per vantaggi personali, familiari o di aziende a loro riconducibili
  • Si impegnano a dimettersi immediatamente qualora perdessero o si dimostrasse che non avevano i requisiti richiesti
  • Si impegnano, con responsabilità, lealtà e generosità, al servizio dei cittadini secondo i principi della democrazia diretta

Il nostro progetto politico

Rendere effettiva la democrazia:

  • informando costantemente su ciò che accade nei luoghi delle decisioni;
  • rendendo pubbliche le proposte di legge prima che siano votate;
  • incentivando la partecipazione di tutti i cittadini alla discussione e alla partecipazione alle decisioni politiche relative alla gestione della cosa pubblica;
  • Smascherare e impedire qualunque forma di malaffare e azioni volte a soddisfare interessi personali.
  • Dare spazio alle “buone pratiche” e sperimentazioni, sia quelle già in atto sia quelle che potranno essere studiate, proposte e discusse in pubblico.

 

Alcune delle nostre proposte per una territorio più respirabile

  • Tutela dell’aria che respiriamo con interventi mirati a ridurre le emissioni di agenti inquinanti
  • Acqua a gestione pubblica, no alla privatizzazione della distribuzione
  • Difesa delle aree verdi, no alla cementificazione selvaggia, stop al consumo del territorio
  • Sostegno prioritario alla scuola pubblica
  • Rifiuti zero (Riduzione, Recupero, Riciclo), no alla costruzione di inceneritori o nuove discariche
  • Riduzione del consumo energetico, incentivo all’edilizia eco-sostenibile e alla produzione di energia da fonti rinnovabili e no al nucleare
  • Incentivazione del trasporto pubblico, disincentivo all’utilizzo dei mezzi privati su gomme, potenziamento dei mezzi per utenti pendolari,
  • Incentivazione della produzione e del consumo di prodotti locali ed eco-sostenibili
  • Internet bene universale il cui accesso deve essere garantito gratuitamente a tutti

Le cinque stelle <

FAQ – domande frequenti <